Sieg SX2 Mini Mill – CNC (Parte 1/2)

Ciao a tutti, dopo mesi che non scrivo sul sito ho deciso di aggiungere questo nuovo articoletto.
E’ da anni ormai che desideravo trasformare la mia piccola fresetta Sieg SX2 Mini Mill comprata su Axminster in CNC, e finalmente ci sono riuscito! 🙂

IMG_20150117_001038

Visto che l’articolo è abbastanza lungo, lo suddividerò in due parti.
In ogni caso non riporterò passo passo il procedimento per la conversione in CNC della fresa perchè on-line se ne trovano già a decine, molto dettagliati e con molti video e foto.
Inoltre i pezzi per la conversione li ho comprati su CNC Fusion e non li ho creati io!
Vi mostrerò invece come ho costruito la base che regge la fresa, quella infatti è stata progettata e creata da me.

Come sono solito fare, ho progettato la struttura con SketchUp prima di costruirla fisicamente.

IMG_20141023_155245

In un primo tempo pensavo di farla con le rotelline in modo da poterla spostare in giro, su consiglio di Roberto invece ho poi optato per una soluzione fissa e più stabile.

Strattura fresa

Nel disegno, oltre alla struttura generale, notate anche altri pezzi, quelli nella parte superiore saranno spiegati più avanti nell’articolo, quelli sotto li ho messi solo per reggere un mobiletto nel quale riporrò frese e mandrini.

Per la realizzazione delle gambe ho utilizzato dei profilati a sezione quadra da 6cm. Ho deciso di tenere la struttura piuttosto bassa (80cm), un po’ più scomoda ma almeno potevo infilarla nell’unico angolino disponibile nel mio garage senza andare a spostare le mensole sovrastanti già presenti..
Come larghezza e profondità ho deciso che 60x60cm erano sufficienti, il piano poi sborderà su tutti i lati di 5cm.
Vi consiglio di fare la base abbastanza grossa per una questione di stabilità e soprattutto se avete intenzione di usare l’emulsione per il raffreddamento durante la lavorazione.

Dopo aver tagliato i pezzi su misura, passo subito alla saldatura!

IMG_20141106_192531

Un paio di mani di antiruggine e la parte bassa della base è pronta!

IMG_20141107_204815

Consiglio di mettere sotto le gambe dei piedini anti vibrazione tipo quello in foto. Se non li avete in giro per casa e se non riuscite a recuperarli da qualche vecchia lavatrice, li potete trovare dal ferramenta o al Brico a pochi euro.

Piedino_14

Ecco parte della base nel suo angolino.

IMG_20141109_221733

Ora che “le gambe” son pronte, passiamo a costruire la vasca di raccolta liquidi/trucioli.
Ho pensato di farla inclinata per far sì che il liquido scivoli via facilmente.
Per la realizzazione ho utilizzato delle lastre da 4mm di spessore, forse un po’ esagerato ma contribuiscono a rendere il basamento bello pesante e massiccio.
Ho tagliato le lastre in modo che affiancandole raggiungessero la misura del piano che volevo (70x70cm).
Appoggiandole sui cavalletti con spessori vari e un pezzo di piombo ho potuto controllare che l’accoppiamento fosse sufficiente per la saldatura.

IMG_20141109_213825

Ecco una vista frontale che fa capire l’inclinazione dei piani verso il centro.
Anche se per sbaglio ho messo a fuoco lo sfondo, si possono notare le ombre degli spessori sui lati.

IMG_20141109_213914

Ecco invece una vista laterale, in questo caso, ho inclinato solo la parte davanti (a destra) per far scivolare il liquido verso dietro.

IMG_20141109_213902

Qualche punto di saldatura per fissare il tutto..

IMG_20141109_214316

Una volta soddisfatti della forma del piano possiamo passare alla saldatura dei pezzi.
Non avendo mai saldato lastre in precedenza, non avevo mai notato quante scorie lascia la mia saldatrice a filo. Forse basta regolarla meglio per diminuire i pallini sparati in giro.

IMG_20141109_220440

IMG_20141109_220640

Comunque con una leggera passata di smerigliatrice si pulisce tutto.
Consiglio di spianare anche le saldature in modo da ottenere una superficie liscia che faccia scorrere bene l’emulsione.

Con una piattina larga 25mm ho fatto il bordo della vasca.
Dopo averla tagliata su misura l’ho solo puntata sulla parte superiore.

IMG_20141111_193053

Sulla parte inferiore invece l’ho saldata lungo tutto il perimetro.

IMG_20141111_194417

Nel punto di giunzione delle quattro lastre ho praticato un’apertura di circa 10x10cm per permettere lo scarico dei trucioli e dell’emulsione e ho saldato anche in questo caso la piattina a mo’ d’imbuto (la foto l’ho fatta dopo aver anche verniciato).

IMG_20141117_193341

Come si notava anche nella foto precedente, ho saldato alla vasca anche quattro barrette filettate passanti esattamente nella posizione dove si fisserà la fresetta e il supporto sottostante.

IMG_20141118_192037

Nella parte frontale anteriore invece, ho fissato una piastrina che servirà a tener inclinato il piano e a fissarlo alle gambe tramite i fori che vedete sui lati.

IMG_20141117_193351

Per finire, prima di mettere il piano, ho voluto aggiungere un supporto centrale dove fisserò la parte di barra filettata che esce dal sotto della vasca.
Questo supporto (in foto non ancora verniciato e non nella sua posizione definitiva) aiuterà a tenere fissa la vasca e la fresa e darà rigidità alla struttura.

IMG_20141109_221716

Qui finisce la prima parte dell’articolo.
QUI trovate la seconda parte!

Grazie per l’attenzione.

Ciaooooo

Hai qualcosa da dire o suggerire? Lascia il tuo commento!

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su OK o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi