Browsing "Botanica"
Lug 8, 2015 - Botanica    5 Commenti

Attenzione all’insetto killer che arriva dal Giappone, la Popillia japonica

POSIZIONE SISTEMATICA: Classe Insecta, Ordine Coleoptera, Famiglia Rutelidae.

Popillia_japonica_on_Rubus_leaves

IMPORTANTE: per segnalazioni di avvistamenti scrivete a questa e-mail possibilmente allegando una foto, il luogo dell’avvistamento e la specie della pianta su cui si trovava l’insetto.

popillia@parcoticino.it

UCCIDETE GLI INSETTI CHE TROVATE CHIUDENDOLI IN UN SACCHETTO DI PLASTICA RESISTENTE E CONGELANDOLI.
NON TRANSPORTATE INSETTI VIVI PER NESSUN MOTIVO, SI RISCHIA DI AUMENTARNE LA DIFFUSIONE!

Qui trovate l’informativa del Parco Ticino: informativa popillia japonica (770,37 KB)

Nel luglio del 2014 è stata accertata la presenza di un vasto focolaio di Popillia japonica all’interno del parco del Ticino, nei comuni di Pombia, Marano Ticino, Oleggio, Bellinzago, Cameri e Galliate per quanto concerne la provincia di Novara e Turbigo, Nosate, Vizzola Ticino, Lonate Pozzolo e Ferno per quella di Milano.
Il coleottero, originario del Giappone, è attualmente presente in Russia (nell’isola di Kunashir, a nord dell’isola giapponese di Hokkaido), Stati Uniti, Canada ed Europa, dove, prima di quest’ultimo ritrovamento, era segnalato solo nelle isole Azzorre (Portogallo). Introdotto accidentalmente negli Stati Uniti verso il 1911, si è rivelato particolarmente dannoso su un gran numero di piante coltivate e spontanee, per cui nella normativa fitosanitaria è inserito tra gli organismi di quarantena (Direttiva 2000/29/CEE e s.m.i.) di cui deve essere vietata l’introduzione e la diffusione nel territorio dell’Unione Europea.
Continua »

Apr 6, 2014 - Botanica    24 Commenti

Coltivazione del peperoncino Habanero

Ciao a tutti, oggi vi mostrerò come coltivare le piante di peperoncino partendo dai semi.
In particolare pianterò dei semi di Habanero Chocolate e Habanero Yellow.

peperoncini_000

Utilizzeremo due tecniche per velocizzare la germinazione:
– Osmopriming
– Scottex Box

E’ la prima volta che provo queste tecniche e voglio mostrarvi i risultati “in diretta”.
Se l’esperimento risulterà un fallimento, lo scopriremo solo tra qualche settimana.. 😛

Continua »

Set 13, 2010 - Botanica    3 Commenti

Margotta

Margotta

(Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.)

Fasi di esecuzione di una margotta

La margotta è una tecnica di moltiplicazione agamica delle piante utilizzata in alternativa alla talea e consiste nel far radicare un ramo ancora collegato alla pianta madre.
Esistono diversi tipi di margotta:
– margotta aerea impiegata per piante tropicali e ornamentali. Si ottiene avvolgendo con una tela contenente terra un ramo e legando il sacco alle 2 estremità. La parte di ramo a contatto con la terra emette radici avventizie, quando le radici sono ben sviluppate il ramo viene tagliato al di sotto del legaccio inferiore, terra e telo vengono rimossi e viene trapiantata.
– margotta di ceppaia usata per portainnesti di fruttiferi, è la tecnica più efficiente dal punto di vista del rapporto tra la quantità materiale prodotto e i costi di produzione (spazio e manodopera). Le piante madri vengono disposte a file (40-50 cm sulla fila) e dopo un anno, prima della ripresa vegetativa, vengono capitozzate all’altezza del colletto: questo stimola l’emissione di numerosi germogli. Quando questi hanno raggiunto i 15-20 cm di lunghezza, vengono ricoperti alla base con terra in modo da stimolare l’emissione di radici avventizie. A fine stagione si ottengono così delle barbatelle pronte da espiantare. L’operazione si può ripetere più volte nel tempo: una margotta di ceppaia ben tenuta può durare anche 15-20 anni.
– margotta ad archetto o propaggine semplice usata per piante ornamentali (es. vite americana) e per alcuni fruttiferi. Si origina piegando un giovane ramo di una pianta lo si fa passare per il terreno per poi rivolgerlo verso l’alto sorretto da un paletto. La parte sotterranea emette radici avventizie e quella aerea nuovi germogli formando una nuova piantina. Alla fine il ramo di collegamento viene tagliato.
Continua »

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su OK o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi